TURISMO BIRRARIO: NELLE NUOVE GUIDE DEL VERONESE GRANDIUN ITINERARIO IN 80 TAPPE PER VIAGGIATORI IN “FERMENTO”

Quattro volumi per un viaggio in un settore che solo in Veneto, seconda regione italiana per numero di microbirrifici, registra un fatturato di 100 milioni all’anno. Al mondo delle birre artigianali è dedicato anche un nuovo progetto di Padova Hall che nell’aprile 2024 con BBIT – Borsa della Birra Italiana, farà incontrare in Fiera a Padova i produttori con gli operatori del settore Ho.re.ca.

Qualità dei prodotti, rapporto con il territorio, turismo slow: tutti elementi che contraddistinguono la straordinaria realtà dei microbirrifici italiani, oggetto di un’attenzione crescente e sempre più spesso, oltre che luogo di produzione, meta di un turismo slow, a stretto contatto con la natura.

Un universo raccontato ora nella nuova collana di “guide per viaggiatori in fermento” Turismo birrario, curata da Luca Grandi, edita da edizioni LSWR e redatta con la collaborazione di nove esperti del settore. La pubblicazione, in quattro volumi ora disponibili nelle principali librerie, è stata presentata questa mattina in Fiera a Padova nel corso di una conferenza stampa, occasione anche per lanciare BBIT – Borsa della Birra Italiana, la nuova manifestazione dedicata al mondo della birra artigianale in programma nel quartiere fieristico padovano dal 21 al 23 aprile 2024.

I dati: 160 realtà in Veneto

Secondo l’ultimo rapporto di Assobirra nel nostro Paese si contano 870 fra microbirrifici e brew pub, locali in cui viene servita birra di produzione propria. Il Veneto rappresenta la seconda Regione italiana per presenza di microbirrifici dopo la Lombardia. In base alla fotografia scattata dall’ultimo report di Veneto Agricoltura nel 2020 a livello regionale si contavano ben 160 realtà per un fatturato complessivo di 100 milioni: 85 microbirrifici, 24 brew pub e 51 beer firm, ovvero aziende che propongono birra con un proprio marchio, ma non hanno un impianto di produzione. Venticinque le realtà presenti nel territorio della provincia di Padova.

La nuova collana di guide curata da Grandi propone un viaggio attraverso l’Italia: 80 i microbirrifici presentati, che insitono nei 60 itinerari descritti, fra cui nove realtà venete. Un percorso che intreccia il racconto del territorio con quello dei luoghi dedicati alla produzione di birre nate dalla ricerca e dalla tenacia di appassionati che hanno saputo trasformare il loro amore per il luppolo in un’attività di impresa. Un racconto che disegna un itinerario fuori dai classici percorsi turistici, per scoprire un modo di viaggiare all’insegna della lentezza e della necessità di riappropriarsi di ritmi e prodotti stagionali.